WPLake > Hub di apprendimento > Correggere la schermata bianca della morte di WordPress (WSOD)
  • English
  • Deutsch
  • Español
  • Français

Correggere la schermata bianca della morte di WordPress (WSOD)

Risolvere efficacemente i problemi di WordPress: Attivare la modalità di debug, identificare gli errori, risolvere i conflitti tra i plugin, valutare i temi e controllare le configurazioni del server.
WSOD is like a fog

Punti chiave in sintesi

  1. Attivazione della modalità di debug: WordPress offre una modalità di debug integrata, accessibile modificando il file "wp-config.php", che aiuta a risolvere i problemi.
  2. Identificazione degli errori: Quando si attiva la modalità di debug, i messaggi di errore o gli avvertimenti sostituiscono la schermata bianca, individuando la causa sottostante, come ad esempio i conflitti tra i plugin o gli errori PHP.
  3. Risoluzione dei conflitti tra i plugin: La risoluzione dei problemi prevede la disattivazione dei plugin rinominando la cartella "plugins", la loro riattivazione graduale per identificare quello problematico e la ricerca di assistenza o di alternative, se necessario.
  4. Valutazione del tema: Il passaggio a un tema predefinito di WordPress aiuta a determinare se il problema risiede nel tema corrente, inducendo a contattare lo sviluppatore del tema o a esplorare temi alternativi.
  5. Controllo della configurazione del server: La verifica dei permessi dei file e della configurazione del server assicura che siano conformi ai requisiti di WordPress, con permessi raccomandati per le cartelle pari a 755 e per i file pari a 644.

Indice dei Contenuti

Quando si verifica una schermata bianca della morte sul vostro sito web WordPress, di solito significa che c'è un conflitto. Vediamo alcuni passaggi utili per identificare il problema e forse anche per risolverlo.

Passo 1: abilitare il debug

WordPress ha una modalità di debug integrata, che ci aiuterà a risolvere il problema.

Accedere ai file dell'installazione di WordPress tramite FTP o file manager nel pannello di controllo dell'hosting.

Individuate il file "wp-config.php" nella directory principale.

Aprire il file "wp-config.php" per modificarlo.

Cercate la riga che dice define('WP_DEBUG', false); e cambiatela con define('WP_DEBUG', true);.

Salvare le modifiche e caricare il file "wp-config.php" modificato sul server.

Passo 2: identificare il problema

Aggiornate il vostro sito WordPress. Invece di una schermata bianca, ora dovreste vedere messaggi di errore o avvisi che indicano la causa del problema.

Annotate il messaggio di errore o l'avviso specifico che vedete. I problemi più comuni sono conflitti di plugin, problemi di temi o errori PHP.

Se il messaggio di errore fa riferimento a un plugin o a un tema specifico, provate a disattivare quel plugin o a passare a un tema predefinito di WordPress per vedere se il problema si risolve.

Se il problema non è stato risolto, passate al passaggio successivo.

Blank White Screen in WP is foggy
Cercate di trovare un modo per attraversare il ponte, anche quando la fine del percorso è nascosta.

Passo 3: controllare i conflitti tra i plugin

Sebbene i plugin e i componenti aggiuntivi di WordPress siano un modo potente per aggiungere funzionalità al CMS, a volte possono causare problemi di compatibilità o altri conflitti.

Rinominate la cartella "plugins" nella directory di installazione di WordPress in qualcosa come "plugins_disabled". Questo disattiverà tutti i plugin in una volta sola.

Aggiornare il sito web di WordPress. Se il sito web viene caricato correttamente, il problema è probabilmente causato da un plugin.

Rinominare la cartella "plugins_disabled" in "plugins".

Andare alla cartella "plugins" e rinominare una per una le cartelle dei plugin. Dopo aver rinominato ogni cartella, aggiornare il sito web per identificare il plugin problematico.

Una volta identificato il plugin problematico, è possibile contattare lo sviluppatore del plugin per ottenere assistenza oppure trovare un plugin alternativo che abbia uno scopo simile.

La risoluzione dei problemi fa parte della vita di uno sviluppatore web.

Sconosciuto

Passo 4: Controllare i problemi legati al tema

Passate a un tema predefinito di WordPress (ad esempio, Twenty Twenty-One) andando in "Aspetto" > "Temi" nella dashboard di WordPress.

Aggiornare il sito web. Se il sito viene caricato correttamente, il problema potrebbe essere dovuto al tema precedente.

Contattare lo sviluppatore del tema per assistenza o considerare l'utilizzo di un tema diverso se il problema persiste.

Passo 5: Verificare i permessi dei file e la configurazione del server

Assicuratevi che i permessi di file e cartelle siano impostati correttamente sul vostro server. I permessi consigliati sono in genere 755 per le cartelle e 644 per i file.

Contattate il vostro provider di hosting per assicurarvi che la configurazione del vostro server soddisfi i requisiti per l'esecuzione di WordPress.

Passo 6: Cercare un aiuto professionale

Se avete seguito i passaggi precedenti e non siete ancora riusciti a risolvere il problema, potrebbe essere utile chiedere assistenza a uno sviluppatore WordPress professionista o al team di assistenza del vostro provider di hosting. Questi possono offrire una risoluzione dei problemi più avanzata e assistenza per risolvere la schermata bianca della morte.

Nota: ricordate di conservare i backup dei file e del database di WordPress prima di apportare qualsiasi modifica, per essere certi di poter ripristinare il vostro sito web in caso di complicazioni.

Questo articolo è stato utile?

Totalmente inutile

Leggermente utile

Molto utile

Modalità FAQ

/

Modalità di apprendimento

  1. Cosa causa la schermata bianca della morte di WordPress?

    La schermata bianca è in genere dovuta a conflitti all'interno di WordPress, come problemi di compatibilità di plugin o temi, errori PHP o problemi di configurazione del server.

  2. Cosa fare se si verifica la schermata bianca della morte?

    Iniziate attivando la modalità di debug per visualizzare i messaggi di errore, quindi risolvete i problemi identificando e risolvendo i conflitti tra i plugin, controllando la compatibilità dei temi e verificando le configurazioni del server.

  3. Come si abilita il debug in WordPress?

    Il debug in WordPress comporta l'accesso al file "wp-config.php" e la modifica della riga define('WP_DEBUG', false); in define('WP_DEBUG', true);.

  4. Come posso identificare i conflitti tra i plugin?

    Per identificare i conflitti tra i plugin, disattivare tutti i plugin in una volta sola rinominando la cartella "plugins", quindi riattivarli uno per uno per individuare il plugin problematico.

  5. Quali sono i passi da compiere per risolvere i problemi legati ai temi?

    La risoluzione dei problemi legati ai temi comporta il passaggio a un tema di WordPress predefinito per determinare se il problema risiede nel tema corrente, quindi la ricerca di assistenza da parte dello sviluppatore del tema o l'esplorazione di temi alternativi.

  6. Quali sono i permessi dei file e le configurazioni del server consigliati per WordPress?

    I permessi dei file raccomandati per WordPress sono in genere 755 per le cartelle e 644 per i file, ed è essenziale assicurarsi che le configurazioni del server soddisfino i requisiti di WordPress.

Navigazione del corso: WordPress per principianti

Link ai contenuti (4)

Sull'autore

Baxter Jones

With over 15 years of experience in the web industry, I specialize in design, user experience, and web best practices. I have a keen eye for detail and thrive on following a structured process in my work. I’m passionate about WordPress, considering it the best innovation since sliced bread. When I’m not at my computer, you’ll find me enjoying time in the garden.

0 Commenti

    Lascia un commento

    Rispondi a 

    Siate premurosi quando lasciate un commento.

    Non mostrato pubblicamente

    Got it