WPLake > Hub di apprendimento > Advanced Custom Fields: Recensione approfondita dei plugin nel 2024
  • English
  • Deutsch
  • Español
  • Français

Advanced Custom Fields: Recensione approfondita dei plugin nel 2024

Migliorate WordPress con ACF: robusto plugin per meta-campi, CPT e blocchi Gutenberg. Funzioni estese, supporto della comunità e opzioni di integrazione senza soluzione di continuità.

Punti chiave in sintesi

  1. Panoramica del plugin ACF: Il plugin Advanced Custom Fields (ACF) è uno strumento robusto per la gestione dei meta-campi e dei Custom Post Types (CPT), che offre ampie possibilità di personalizzazione oltre le capacità predefinite di WordPress.
  2. Vantaggi rispetto ai concorrenti: ACF si distingue per la sua ampia base di utenti (oltre 2 milioni), che fornisce un supporto migliore e una comunità fiorente. Inoltre, offre una gamma di funzioni più ampia rispetto ai concorrenti, con un'interfaccia intuitiva e adatta ai principianti.
  3. Funzionalità: Le funzionalità di ACF comprendono la gestione dei campi personalizzati con oltre 30 tipi di campo, la gestione di CPT e tassonomie, le pagine di opzioni per le impostazioni dell'intero sito e la perfetta integrazione con Gutenberg attraverso i blocchi ACF.
  4. Versioni Basic e Pro: Mentre la versione Basic offre caratteristiche essenziali adatte alla maggior parte dei siti web, la versione Pro offre funzionalità aggiuntive come tipi di campi supplementari, supporto prioritario e migrazione senza soluzione di continuità dalla versione Basic.
  5. Tipi di campo: ACF offre un'ampia gamma di tipi di campo, suddivisi in tipi di base, di contenuto, di scelta, relazionali, avanzati e di layout, che consentono agli utenti di acquisire e visualizzare vari tipi di dati senza alcuno sforzo.
  6. Opzioni di visualizzazione: ACF offre diversi metodi di visualizzazione dei campi, tra cui l'uso della funzione get_field() per una visualizzazione personalizzata o l'utilizzo di plugin come Advanced Views per la generazione automatica di modelli.
  7. Supporto multilingue: ACF è compatibile con i più diffusi plugin multilingue come WPML e Polylang, consentendo agli utenti di tradurre i valori dei campi e le etichette per i siti web multilingue.

Indice dei Contenuti

Il plugin Advanced Custom Fields (ACF) è un potente strumento progettato per semplificare il lavoro con i meta dei post di WordPress. Grazie alla sua ricca storia e all'ampia base di utenti, ACF è diventato il plugin di riferimento per gli sviluppatori che cercano un modo efficiente per personalizzare e migliorare i loro siti web. In questo articolo esploreremo le caratteristiche, il processo di installazione, l'interfaccia utente, i tipi di campo disponibili, le regole di localizzazione, le funzioni extra, le opzioni di visualizzazione e i componenti aggiuntivi del plugin ACF, fornendo ai principianti le conoscenze necessarie per sfruttarne il potenziale.

Introduzione

ACF estende la funzionalità postmeta integrata di WordPress, permettendovi di gestire e personalizzare senza sforzo qualsiasi tipo di dato all'interno del vostro sito web. Con ACF, non siete più limitati ai campi predefiniti forniti da WordPress. Potete invece creare facilmente campi personalizzati e aggiungerli ai vostri post, pagine, tipi di post personalizzati e altro ancora. Se avete bisogno di memorizzare informazioni aggiuntive per i prodotti, gli eventi o i profili degli utenti, ACF offre un modo semplice e intuitivo per gestire e organizzare i vostri dati personalizzati, offrendovi la flessibilità necessaria per adattare il vostro sito web a esigenze specifiche.

Lunga storia

ACF ha una lunga storia all'interno della comunità di WordPress ed è stato pubblicato nel 2011. Da anni gli sviluppatori e i creatori di siti web si fidano di ACF per migliorare le funzionalità dei loro siti WordPress. Grazie alle sue prestazioni affidabili e al continuo sviluppo, ACF ha raccolto un'ampia base di utenti, rendendolo uno dei plugin più popolari oggi disponibili.

Vantaggi rispetto alla concorrenza

Sebbene esistano altri plugin sul mercato, come Pods, Meta Box e Custom Field Suite, ACF brilla per i suoi vantaggi distinti. Uno dei vantaggi principali di ACF è la sua ampia base di utenti (oltre 2 milioni), che si traduce in un supporto migliore e in una comunità fiorente. Più utenti significano più idee, correzioni di bug e miglioramenti dei plugin.

ACF offre anche una gamma più ampia di funzionalità rispetto ai suoi concorrenti, fornendo agli sviluppatori una serie completa di strumenti per personalizzare i loro siti web. Che abbiate bisogno di semplici campi di testo, gallerie di immagini o strutture di dati complesse, ACF vi copre. L'interfaccia intuitiva e facile da usare del plugin assicura che anche i principianti possano navigare attraverso il processo di personalizzazione con facilità.

Ampia documentazione

Inoltre, la documentazione di ACF è molto apprezzata dalla comunità di WordPress. La documentazione chiara e completa funge da preziosa risorsa, guidando gli utenti attraverso le funzionalità del plugin e aiutandoli a sfruttarne appieno il potenziale.

In sintesi, i vantaggi di ACF rispetto ai suoi concorrenti risiedono nella sua ampia base di utenti, che si traduce in un migliore supporto e in un continuo miglioramento, nella sua vasta gamma di funzioni, nella sua interfaccia facile da usare e nella sua documentazione completa.

Capacità dell'ACF

Il plugin Advanced Custom Fields è diventato uno strumento potente e ricco di funzionalità. Grazie alle sue ampie capacità, ACF è diventato una risorsa fondamentale per gli sviluppatori, offrendo loro infinite opportunità di personalizzare e migliorare i propri siti web. I punti principali sono:

1. Campi personalizzati

Uno dei principali punti di forza dell'ACF è la capacità di gestire i dati personalizzati senza problemi. Con oltre 30 tipi di campo a disposizione, è possibile acquisire e visualizzare qualsiasi informazione richiesta. Ad esempio, è possibile creare campi per raccogliere le testimonianze dei clienti, le specifiche dei prodotti, i dettagli di un evento o persino strutture di dati complesse. ACF consente di creare gallerie per mostrare una collezione di immagini e il campo "ripetitore" permette di creare facilmente elenchi dinamici o dati suddivisi per voci. Le possibilità sono davvero infinite.

2. Gestione di CPT e tassonomia

Dalla versione di ACF 6.1, ACF consente di registrare senza problemi Custom Post Types (CPT) e Taxonomies. Ciò significa che è possibile definire e gestire tipi di contenuto diversi dai tradizionali post e pagine. Ad esempio, potete creare un CPT "Portfolio" per presentare i vostri progetti o un CPT "Ricette" per condividere le vostre creazioni culinarie. Con ACF, avete la flessibilità di adattare la struttura del vostro sito web alle vostre esigenze specifiche.

3. Pagine di opzioni

ACF va oltre la semplice personalizzazione di post e pagine. Permette di creare pagine di opzioni, che fungono da hub centralizzato per la gestione delle impostazioni dell'intero sito. Questa funzione è particolarmente utile quando è necessario configurare impostazioni globali, come i colori del sito, il logo, i collegamenti ai social media o gli script personalizzati. Con le pagine di opzioni di ACF, è possibile semplificare la gestione di queste impostazioni, rendendo più facile mantenere la coerenza in tutto il sito.

4. Blocchi Gutenberg

Con l'avvento dell'editor Gutenberg, ACF offre una perfetta integrazione attraverso la funzione ACF Blocks. I blocchi ACF consentono di creare e aggiungere blocchi Gutenberg personalizzati senza alcuno sforzo. Pensate a questi blocchi come a blocchi di costruzione per i contenuti del vostro sito web. Ad esempio, potete creare un blocco personalizzato per mostrare uno slider di testimonianze, una sezione call-to-action o una funzionalità in evidenza. I blocchi ACF offrono un modo semplice e intuitivo per estendere le funzionalità dell'editor Gutenberg, offrendo un maggiore controllo sul processo di creazione dei contenuti.

Oltre alle caratteristiche citate, il plugin Advanced Custom Fields offre numerose altre funzionalità, ognuna delle quali costituisce un prezioso strumento nell'arsenale degli sviluppatori web. Dalla logica condizionale ai layout flessibili dei gruppi di campi, ACF consente di creare siti web personalizzati e dinamici.

In conclusione, il plugin Advanced Custom Fields è un tesoro di possibilità per gli sviluppatori che intraprendono la creazione di siti web. Con la sua vasta gamma di funzioni, ACF è uno strumento affidabile e versatile che semplifica la personalizzazione e apre le porte a infinite opportunità creative.

Basic vs Pro

È importante sapere che sono disponibili due versioni: Basic e Pro. La versione Basic possiede tutte le funzioni essenziali necessarie ed è adatta alla maggior parte dei siti web. La versione Pro, invece, offre funzioni aggiuntive e assistenza personale.

Si consiglia di iniziare con la versione Basic, che offre ampie funzionalità per molti siti web. Se in seguito si dovesse avere bisogno di funzioni più avanzate, si può facilmente passare alla versione Pro.

La buona notizia è che la migrazione da Basic a Pro è indolore e senza soluzione di continuità. Tutti i dati già creati con la versione Basic rimarranno intatti, garantendo una transizione fluida senza perdite o inconvenienti.

Quindi, la versione Pro di Advanced Custom Fields offre diversi vantaggi rispetto alla versione Basic. Questi includono:

1. Tipi di campo extra

La versione Pro introduce ulteriori tipi di campo, quali galleria, ripetitore e contenuto flessibile.

  • Campo Galleria
    Il campo Galleria consente di creare gallerie di immagini all'interno dei contenuti. È possibile caricare facilmente più immagini o selezionarle dalla libreria multimediale, offrendo un modo visivamente accattivante per mostrare gallerie fotografiche, portfolio o qualsiasi raccolta di immagini.
  • Campo ripetitore
    Il campo ripetitore consente di creare serie ripetute di campi. È come avere un mini modulo all'interno del modulo. È particolarmente utile quando è necessario raccogliere e visualizzare più istanze dello stesso tipo di dati. Ad esempio, è possibile creare un campo ripetitore per una sezione dedicata ai membri del team, dove è possibile aggiungere più membri del team con le rispettive informazioni, come nome, foto e ruolo. Il campo Ripetitore ACF offre la flessibilità necessaria per gestire strutture di dati ripetitive con facilità.
  • Campo Contenuto flessibile
    Il campo Contenuto flessibile è una funzione versatile che consente di creare layout flessibili e personalizzabili. Permette di definire diversi insiemi di campi, chiamati layout, e di scegliere e disporre questi layout all'interno del contenuto. Questa flessibilità consente di creare strutture di pagina dinamiche con sezioni diverse, come banner di eroi, blocchi di testo, gallerie di immagini o qualsiasi altro modulo di contenuto richiesto. Il campo Contenuto flessibile ACF consente di creare layout di contenuto altamente personalizzabili e riutilizzabili senza limitazioni.

2. Blocchi ACF

Blocchi ACF è una potente funzione del plugin Advanced Custom Fields che consente di creare blocchi Gutenberg personalizzati senza alcuno sforzo. Gutenberg è l'editor predefinito di WordPress e i blocchi sono gli elementi costitutivi dei contenuti.

Con ACF Blocks, è possibile progettare e aggiungere blocchi unici su misura per le esigenze del proprio sito web. Questi blocchi possono essere utilizzati per vari scopi, come testimonianze, profili dei membri del team o sezioni di invito all'azione. I blocchi ACF si integrano perfettamente con l'editor Gutenberg e si possono aggiungere, personalizzare e riorganizzare facilmente.

Il bello dei blocchi ACF è che potete usare i campi personalizzati avanzati per definire e controllare i campi all'interno di ciascun blocco. Ciò consente di raccogliere dati specifici per ogni blocco, utilizzando campi personalizzati come input di testo, upload di immagini o selezioni a discesa. I blocchi ACF offrono flessibilità e un'esperienza di modifica semplice.

3. Pagine di opzioni

La funzione delle pagine di opzioni è molto utile quando è necessario configurare impostazioni globali, come i colori del sito, il logo, i collegamenti ai social media o gli script personalizzati. Con le pagine di opzioni di ACF, è possibile semplificare la gestione di queste impostazioni, rendendo più facile mantenere la coerenza in tutto il sito.

Dalla versione 6.2, è possibile creare pagine di opzioni utilizzando l'interfaccia utente del plugin.

4. Supporto personale

Con la versione Pro, avrete accesso al supporto prioritario del team ACF. Il team è noto per l'assistenza tempestiva e utile, che garantisce soluzioni tempestive a qualsiasi problema o domanda.

Installazione

La versione base

  1. Accedere alla directory dei plugin di WordPress: Visitare la sezione "Plugin" all'interno della dashboard di amministrazione di WordPress.
  2. Cercate "Advanced Custom Fields": Digitare "Campi personalizzati avanzati" nella barra di ricerca.
  3. Fare clic su "Installa ora": Individuare il plugin ACF nei risultati della ricerca e fare clic sul pulsante "Installa ora".
  4. Attivare il plugin: Una volta completata l'installazione, fare clic sul pulsante "Attiva" per attivare il plugin ACF.

Congratulazioni! Ora la versione base di Advanced Custom Fields è attiva e funzionante sul vostro sito web.

La versione Pro

Per installare la versione Pro, procedere come segue:

  1. Acquistare e scaricare la versione Pro: Visitare il sito ufficiale di ACF e acquistare la versione Pro. Scaricare il file del plugin (di solito un file ZIP) sul computer.
  2. Accedere alla directory dei plugin di WordPress: Nella dashboard di amministrazione di WordPress, andate alla sezione "Plugin".
  3. Fate clic su "Aggiungi nuovo" e poi su "Carica plugin": Fare clic su "Aggiungi nuovo" e selezionare il pulsante "Carica plugin".
  4. Caricare la versione Pro: Fare clic sul pulsante "Scegli file" e selezionare il file ZIP del plugin scaricato. Quindi, fare clic su "Installa ora".
  5. Attivare il plugin: Una volta completata l'installazione, fare clic sul pulsante "Attiva" per attivare il plugin ACF Pro.

Individuare la nuova voce "ACF" nel menu di amministrazione e fare clic sulla voce secondaria "Aggiornamenti". Nella pagina Aggiornamenti, immettere la chiave di licenza per sbloccare gli aggiornamenti automatici.

Interfaccia utente

Termini di base

Quando si inizia a utilizzare il plugin Advanced Custom Fields, è importante familiarizzare con alcuni termini di base che vi aiuteranno a navigare e a sfruttare al meglio le sue funzioni. Diamo un'occhiata più da vicino a questi termini:

  1. Gruppo ACF
    Un gruppo ACF è un contenitore che contiene un insieme di campi correlati. Permette di organizzare e raggruppare i campi per uno scopo specifico. È come una cartella che contiene vari file relativi a un progetto specifico. Ad esempio, si può creare un gruppo ACF chiamato "Dettagli prodotto" che contiene campi come "Nome prodotto", "Prezzo" e "Descrizione".
  2. Campo ACF
    Un campo ACF rappresenta un elemento di input o output specifico che acquisisce o visualizza dati. Definisce il tipo di dati che è possibile inserire o recuperare. Si può pensare a un campo ACF come a un campo di un modulo che si incontra in un sito web, come un input di testo, una selezione a discesa o un caricamento di immagini. Ogni campo ha le proprie impostazioni e configurazioni, che consentono di personalizzarne il comportamento e l'aspetto.
  3. Regole di localizzazione dei gruppi
    Le regole di localizzazione in ACF determinano la visualizzazione dei campi nell'area di amministrazione di WordPress. Queste regole definiscono il contesto o le condizioni in cui i campi saranno visibili. Ad esempio, è possibile impostare le regole di localizzazione per visualizzare determinati campi solo su pagine, post o tipi di post personalizzati. In questo modo si garantisce che i campi appaiano esattamente dove servono, offrendo un'esperienza di modifica su misura.

Schermate

Interfaccia del gruppo ACF. Contiene l'elenco dei campi del gruppo e le impostazioni del gruppo, come le regole di localizzazione.
Impostazioni del campo ACF. La prima scheda "Generale" contiene le impostazioni principali del campo, come il tipo, l'etichetta e il nome. Altre, come la scheda "Convalida", consentono un controllo flessibile del campo.
Strumento di registrazione e gestione dei CPT ACF. Dalla versione ACF 6.1, è possibile gestire i CPT senza uscire dal plugin.
Strumento di registrazione e gestione della tassonomia ACF. Dalla versione ACF 6.1, è possibile gestire le tassonomie senza uscire dal plugin.

Quindi, i gruppi ACF aiutano a raggruppare i campi correlati, i campi ACF rappresentano i singoli elementi di input o output e le regole di localizzazione assicurano che i campi appaiano nel posto giusto al momento giusto. Insieme, questi termini gettano le basi per creare e gestire strutture di dati personalizzate con facilità ed efficienza.

Tipi di campo

Come abbiamo già detto, l'ACF dispone di oltre 30 tipi di campo, che offrono una flessibilità totale sui formati dei contenuti.

Di seguito un elenco dei principali tipi di campo, che probabilmente utilizzerete più spesso;

Base

  • Testo
    Il tipo di campo Testo consente agli utenti di inserire e memorizzare testo semplice o caratteri alfanumerici.
  • Number
    Il tipo di campo Number consente di inserire e memorizzare valori numerici, compresi numeri interi o decimali.

Contenuto

  • Immagine
    Il tipo di campo Immagine consente agli utenti di caricare e memorizzare file di immagine, fornendo un modo pratico per gestire e visualizzare le immagini nei campi personalizzati.
  • oEmbed
    Il campo oEmbed fornisce un componente interattivo per incorporare video, immagini, tweet, audio e altri contenuti. Questo campo utilizza la funzionalità nativa di WordPress oEmbed.
  • Gallery
    Il tipo di campo Gallery consente agli utenti di creare e gestire gallerie di immagini caricando più immagini e disponendole in un ordine specifico.
  • Link
    Il tipo di campo Link consente agli utenti di inserire e memorizzare link URL, inclusi indirizzi di siti web o link interni/esterni.
  • File
    Il tipo di campo File consente agli utenti di caricare e memorizzare vari tipi di file, come documenti, PDF o file multimediali.

Scelta

  • Vero/falso
    Il tipo di campo Vero/Falso fornisce una casella di controllo o un'opzione a levetta che consente agli utenti di selezionare un valore vero o falso.
  • Select
    Il tipo di campo Select offre un menu a tendina o un elenco di opzioni predefinite, consentendo agli utenti di scegliere un singolo valore tra le opzioni fornite.

Avanzato

  • Google Map
    Il tipo di campo Google Map si integra con l'API di Google Maps, consentendo agli utenti di selezionare e memorizzare posizioni geografiche su una mappa.
  • Oggetto post
    Il tipo di campo Oggetto post fornisce un menu a tendina o un campo di completamento automatico che consente agli utenti di selezionare e collegare ad altri post o pagine del sito WordPress.
  • Ripetitore
    Il tipo di campo Ripetitore consente agli utenti di creare insiemi ripetibili di campi, rendendo possibile l'aggiunta di istanze multiple di un gruppo di campi per l'inserimento di dati strutturati o la visualizzazione flessibile dei contenuti.

L'elenco completo dei tipi di campo supportati è disponibile nella documentazione ufficiale .

Regole di localizzazione

Le regole di localizzazione nelle impostazioni del gruppo consentono di "collegare" il gruppo a diverse schermate di amministrazione.

Abbiamo esaminato i termini di base e ora approfondiamo le regole di localizzazione. Grazie a questa impostazione, saremo in grado di comprendere meglio le funzionalità dell'ACF.

Quindi, le regole di localizzazione determinano dove verranno visualizzati i campi ACF. Esploriamo le diverse opzioni di regole di localizzazione disponibili in ACF:

Sedi primarie

  1. Pagina
    È possibile collegare i campi ACF a pagine specifiche del proprio sito web WordPress. Ciò significa che è possibile creare campi personalizzati che sono visibili e modificabili solo quando si modificano determinate pagine. Ad esempio, si potrebbe avere un campo File "Storia dell'azienda" che appare solo nella pagina "Home", consentendo di allegare un file unico per la homepage.
  2. Post:
    Analogamente alle pagine, i campi ACF possono essere allegati ai singoli post. Ciò consente di personalizzare i dati associati a ciascun post separatamente. Ad esempio, si può avere un campo "Valutazione" che appare solo quando si modifica un post "Recensione di un film", consentendo di assegnare una valutazione a quel film specifico.
  3. Tipo di post personalizzato:
    Oltre alle pagine e ai post, i campi ACF possono essere associati a tipi di post personalizzati. I tipi di post personalizzati sono un modo per creare strutture di contenuti su misura per le vostre esigenze specifiche. Ad esempio, se si dispone di un negozio WooCommerce e si utilizza il tipo di post personalizzato "WooProducts", è possibile associare i campi ACF a questo tipo di post per acquisire informazioni aggiuntive sul prodotto come SKU, prezzo o specifiche.

Luoghi extra

Oltre alle schermate di amministrazione dei post e dei CPT, è possibile "allegare" il gruppo alle seguenti schermate:

  1. Utente:
    I campi ACF possono anche essere allegati ai profili utente, consentendo di raccogliere informazioni aggiuntive sugli utenti oltre ai campi utente standard di WordPress. Ad esempio, si possono creare campi per acquisire dettagli sull'utente, come la sua denominazione.
  2. Opzioni (a livello di sito):
    I campi ACF possono essere collegati a opzioni a livello di sito, il che significa che saranno accessibili e modificabili da qualsiasi punto del sito WordPress. Questi campi memorizzano dati che si applicano globalmente all'intero sito. Un esempio potrebbe essere un campo "Logo del sito" che consente di modificare facilmente il logo visualizzato nel sito.
  3. Tassonomia:
    I campi ACF possono essere associati alle tassonomie, utilizzate per classificare e organizzare i contenuti. Ad esempio, se si dispone di una tassonomia "Categoria di prodotti", è possibile aggiungere campi ACF a questa tassonomia per acquisire informazioni aggiuntive specifiche per ogni categoria, come una descrizione della categoria o un'immagine.

Che si tratti di personalizzare pagine, post, tipi di post personalizzati, profili utente, opzioni per l'intero sito o tassonomie, ACF copre tutti gli aspetti principali di WordPress, consentendovi di creare contenuti personalizzati e strutturati con facilità.

Caratteristiche extra

Oltre alle sue funzionalità principali, il plugin Advanced Custom Fields offre diverse caratteristiche extra che ne potenziano le capacità e lo rendono ancora più versatile. Esploriamo queste caratteristiche in dettaglio;

  1. Gestione dei CPT e delle tassonomie
    ACF semplifica il processo di creazione di tipi di post personalizzati (CPT) e tassonomie in WordPress. I CPT consentono di definire nuovi tipi di contenuto con una propria serie di campi e caratteristiche. Con ACF, è possibile registrare facilmente tipi di post personalizzati e associarli a gruppi di campi specifici, consentendo di personalizzare l'esperienza di modifica per ciascun tipo di contenuto. Ad esempio, è possibile creare un CPT chiamato "Testimonianze" e aggiungere campi come "Nome del cliente", "Testo della testimonianza" e "Valutazione".
  2. Blocchi ACF
    I blocchi ACF forniscono una perfetta integrazione tra ACF e l'editor Gutenberg di WordPress. Consentono di creare blocchi personalizzati con campi ACF, rendendo incredibilmente facile l'aggiunta di contenuti dinamici e personalizzati alle pagine e ai post alimentati da Gutenberg. I blocchi ACF consentono di creare componenti riutilizzabili che possono essere facilmente aggiunti e modificati utilizzando l'editor di blocchi. Ad esempio, è possibile creare un blocco personalizzato per una sezione "Call-to-Action" che include campi come "Titolo", "Descrizione" e "Testo del pulsante".
  3. Pagine di opzioni
    Le pagine di opzioni ACF consentono di creare pagine di impostazioni globali per il vostro sito WordPress. Queste pagine di opzioni fungono da luogo centralizzato per la gestione delle impostazioni o delle configurazioni dell'intero sito. Consentono di aggiungere campi che controllano vari aspetti del sito, come il logo del sito, i collegamenti ai social media o gli script personalizzati. Le pagine opzionali ACF offrono un modo semplice per gestire queste impostazioni senza dover ricorrere alla codifica. È come avere un pannello di controllo in cui è possibile regolare il comportamento e l'aspetto del sito.

Panoramica delle funzioni CPT e della tassonomia

Grazie a queste funzioni, è possibile adattare la struttura, il contenuto e il comportamento del sito web esattamente alle proprie esigenze, rendendolo uno strumento potente sia per gli sviluppatori che per i creatori di contenuti.

Di seguito potete vedere il video sulle nuove funzionalità di gestione dei CPT e delle tassonomie.

Come visualizzare i campi

Quando si tratta di visualizzare i campi creati con il plugin Advanced Custom Fields, è possibile adottare alcuni approcci.

Uno dei metodi più elementari è l'uso della funzione get_field(), che è un modo universale e flessibile per recuperare e visualizzare i valori dei campi. Tuttavia, richiede di conoscere i nomi dei campi e di gestire correttamente i tipi di ritorno, facendo riferimento alla documentazione di ACF.

Per semplificare il processo, possiamo utilizzare un addon chiamato Advanced Views. Questo addon è gratuito e offre modelli intelligenti per visualizzare facilmente i contenuti. Lo utilizzeremo per mostrare i campi ACF e supporta anche i campi dei post e altro ancora. Questo plugin permette di risparmiare tempo, poiché genera automaticamente il markup HTML necessario in base ai campi selezionati. Per saperne di più sui vantaggi di questo plugin, cliccate qui.

A) Utilizzo di modelli intelligenti

Chiariamo innanzitutto cosa intendiamo per "template" nel contesto di questo plugin: I template di Advanced Views sono costruiti sul motore di Twig. Potreste pensare: "Non male, ma richiede comunque il recupero dei campi tramite PHP e la scrittura di markup da zero, per non parlare della lettura della documentazione di Twig".

Ecco dove il plugin brilla: "Modelli intelligenti". Ciò significa che non dobbiamo recuperare campi o creare markup manualmente da zero. Il plugin fornisce una solida base che copre la maggior parte dei casi d'uso. Se abbiamo bisogno di qualcosa di specifico, possiamo personalizzarlo facilmente. Non è bello?

Per seguirci, installate il plugin Advanced Views sul vostro sito WordPress e ricordatevi di attivarlo. È inoltre necessario che il plugin ACF (gratuito) sia installato e attivo.

Now, let's take a basic look at how it works.

The plugin introduces two new Custom Post Types (CPTs): ACF View and ACF Card.

  • Visualizzazioni per i dati dei post e Advanced Custom Fields
    Creiamo una vista e assegniamo uno o più campi del post; il plugin genera quindi uno shortcode che utilizzeremo per visualizzare i valori dei campi agli utenti. Possiamo stilizzare l'output con il campo CSS incluso in ogni vista.
  • Scheda per la selezione dei post
    Creiamo una Card e assegniamo i post (o gli elementi CPT), scegliamo una View (che sarà usata per visualizzare ogni elemento) e il plugin genera uno shortcode che useremo per visualizzare l'insieme dei post. L'elenco dei post può essere assegnato manualmente o dinamicamente con dei filtri.

Il plugin ci offre la comodità di lavorare con i familiari CPT di WordPress, occupandosi al contempo di interrogare e generare automaticamente i modelli di markup di Twig.

Tutto ciò che dobbiamo fare è specificare i nostri requisiti e riceveremo uno shortcode pronto per essere inserito ovunque. Nella versione Pro, invece di utilizzare lo shortcode, possiamo creare e utilizzare un blocco Gutenberg (con una semplice casella di controllo). Questa funzione è molto utile se si utilizza un tema basato su blocchi.

Consideriamo un esempio pratico per vedere il plugin in azione.

Passo 1. Creazione di una vista

Una volta attivato il framework Advanced Views, si vedrà una nuova voce nel menu di amministrazione, chiamata "Advanced Views".

Nel sottomenu sono presenti diverse voci, ma a noi servirà solo quella denominata "Advanced Views".

ACF Views provides list management via the familiar interface.
L'elenco avrà lo stesso aspetto, ma senza alcun elemento della vista.

Visitare la scheda Viste ACF, fare clic sul pulsante 'Aggiungi nuovo' per creare una vista .

Nota: il termine "View" è il nome dato al tipo di post speciale fornito dal plugin. Ogni Vista è un elenco di campi ACF da visualizzare, quindi si possono avere molte diverse Viste per visualizzare diversi campi (o insiemi di campi) per diversi post/pagine.

Dare un nome alla vostra Vista. Può essere qualsiasi cosa che descriva la Vista, questo è il nome che verrà visualizzato nell'elenco delle Viste per facilitarne la ricerca. Ho chiamato la mia vista "Immagine lato pagina".

Assegnazione dei campi

ACF Views allow to assign multiple fields within your View.
Assegnazione dei campi alla vista

Ora è necessario assegnare un nuovo campo alla vista . Fare clic sul pulsante 'Aggiungi campo' e selezionare il 'Gruppo' dall'elenco a discesa. Nel nostro caso, il gruppo si chiama "Campi pagina". Quindi selezionare il campo di destinazione dall'elenco. Nel nostro caso, il campo si chiama "Immagine laterale". (Nota: il tipo di campo è indicato tra parentesi per facilitare l'identificazione). In questo caso, si dovrebbe vedere che il tipo è un'"immagine"; continuare a scegliere una "Dimensione immagine" dall'elenco delle dimensioni disponibili, nel nostro caso abbiamo scelto "Intero".

Ogni vista supporta un numero illimitato di campi ACF, ma nel nostro caso ne useremo solo uno.

Fare clic sul pulsante 'Pubblica' per salvare e pubblicare la vista. Dopo che la vista è stata pubblicata, si noterà che i codici brevi sono stati generati in un blocco sul lato destro della schermata di modifica della vista. Ogni vista ha il proprio shortcode con un ID univoco. Quindi la struttura del codice breve è la stessa per tutte le viste, ma gli argomenti sono unici.

[acf_views view-id="xxxx" name="x"]

Fare clic sul pulsante 'Copia negli appunti' per il primo shortcode della vista .

Passo 2. Incollare il codice breve al suo posto

Ok, ora dovrebbe essere tutto pronto per visualizzare il campo immagine. Visitare la pagina di destinazione con il campo immagine. Assicurarsi che il campo abbia un'immagine allegata, quindi incollare il codice breve in qualsiasi punto del contenuto della pagina. Per incollare lo shortcode con l'editor di Gutenberg, fare clic sul pulsante più e scegliere il blocco "Shortcode" dall'elenco. Incollare il codice breve nel blocco e fare clic sul pulsante "Aggiorna" per salvare il post/pagina.

Blocco Gutenberg con uno shortcode Advanced Views.

Visitate la pagina per vedere il risultato e, se avete fatto tutto correttamente, dovreste vedere la vostra immagine ACF visualizzata nel contenuto.

Campo immagine ACF visualizzato con uno shortcode in una pagina.

Se non si vede l'immagine, tornare indietro e modificare la pagina. Assicuratevi di aver allegato un'immagine al campo immagine ACF, perché se il campo è vuoto non avrà nulla da visualizzare.

B) Utilizzando la funzione get_field()

Vediamo come utilizzare la funzione get_field() per visualizzare diversi tipi di campo:

Il campo Link con il formato di ritorno "URL":

<?php

// don't forget to replace 'link' with your field name
$linkUrl = get_field('link');

if ($linkUrl) {
    // displays the link. Each %s in the string will be replaced with the related argument
    printf("<a href='%s' target='_blank'>Read more</a>",
        esc_url($linkUrl));
}

Il campo immagine con il "ID" Formato di ritorno:

// don't forget to replace 'image' with your field name
$imageID = get_field('image');
// can be one of the built-in sizes ('thumbnail', 'medium', 'large', 'full' or a custom size)
$size = 'full';

if ($imageID) {
    // creates the img tag
    echo wp_get_attachment_image($imageID, $size);
}

Il campo File con l' "URL" Formato di ritorno:

<?php

// don't forget to replace 'file' with your field name
$fileUrl = get_field('file');
if ($fileUrl) {
    // displays the file. Each %s in the string will be replaced with the related argument
    printf("<a href='%s' download='prices.pdf'>Prices.pdf</a>", esc_attr($fileUrl));
}

Per ulteriori informazioni, guardate il video qui sotto e leggete l'articolo ufficiale dell'ACF.

ACF get field, video cover

Supporto multilingue

Se il vostro sito web ha, o avrà, contenuti in diverse lingue, potreste avere una domanda sulla traduzione.

Come sapete, WordPress non offre il multilinguismo in modo immediato. Quindi, per rendere il vostro sito web multilingue, dovete utilizzare alcuni plugin. I più popolari sono WPML e Polylang.

Quindi, di fatto, il supporto alla traduzione del campo dipende dal plugin che si utilizza. La buona notizia è che, come abbiamo detto, ACF è molto popolare e la maggior parte dei plugin multilingue supporta pienamente ACF. E forniscono diverse opzioni al riguardo: per tradurre solo i valori dei campi o anche le etichette dei campi.

Sia WPML che Polylang supportano i gruppi e i campi ACF.

Suggerimento: la pagina delle opzioni ACF è una funzione che utilizza un approccio diverso rispetto ad altre funzioni. Ciò significa che la traduzione della pagina delle opzioni può richiedere ulteriori passaggi. Per saperne di più, consultare l'articolo sulla pagina delle opzioni ACF.

Componenti aggiuntivi

Uno dei motivi della popolarità del plugin Advanced Custom Fields è la disponibilità di potenti componenti aggiuntivi che ne estendono le funzionalità e aggiungono altre caratteristiche utili. Questi componenti aggiuntivi forniscono ulteriori strumenti e miglioramenti. Vediamone alcuni:

  1. ACF: Better Search
    Questo addon migliora la funzionalità di ricerca del vostro sito web consentendo alla ricerca di includere il contenuto dei campi ACF. Garantisce che i visitatori possano trovare risultati pertinenti in base ai dati personalizzati aggiunti tramite ACF.
  2. Advanced Views
    Il plugin offre modelli intelligenti per visualizzare facilmente i contenuti. Ha query di post integrate e generazione automatica di template. In questo modo possiamo sviluppare rapidamente e mantenere la flessibilità.
  3. ACF Quick Edit Fields
    Con questo addon, è possibile modificare i valori dei campi ACF direttamente dalla schermata di modifica rapida di WordPress. È un modo comodo per apportare modifiche rapide ai campi personalizzati senza dover passare alla schermata di modifica completa.
  4. Colonne amministratore
    Il plugin consente agli amministratori di personalizzare e visualizzare i dati dei campi personalizzati come colonne nell'area di amministrazione. Questo semplifica la modifica fornendo una rapida panoramica delle informazioni rilevanti.

Questi sono solo alcuni esempi dei componenti aggiuntivi disponibili per il plugin ACF. Ogni componente aggiuntivo ha uno scopo specifico e offre caratteristiche uniche che possono migliorare la funzionalità e l'esperienza utente del vostro sito web. Se avete bisogno di migliorare le capacità di ricerca, snellire i processi di editing, ottimizzare il SEO per i contenuti personalizzati o creare tabelle interattive, è probabile che sia disponibile un componente aggiuntivo in grado di soddisfare le vostre esigenze.

Changelog

Gli sviluppatori del plugin Advanced Custom Fields hanno costantemente migliorato il plugin. Qui di seguito esaminiamo gli ultimi rilasci più significativi:

6.0: Nuova interfaccia utente

Dal 21 aprile 2022, il plugin ha una nuova e moderna interfaccia utente.

6.1: Registrazione di tipi di post e tassonomie personalizzate

Dal 3 aprile 2023, possiamo creare tipi di post e tassonomie utilizzando l'interfaccia utente del plugin.

6.2: Interfaccia utente delle pagine di opzioni e relazioni bidirezionali

Dal 9 agosto 2023, possiamo creare Pagine di opzioni utilizzando l'interfaccia utente del plugin. Inoltre, la nuova funzione Bidirectional per i campi Relationships ci permette di ottenere i post correlati senza effettuare una WP_Query.

Suggerimento: L'elenco è stato aggiornato. Inserite l'articolo tra i preferiti per rimanere aggiornati sui nuovi aggiornamenti più importanti. Poiché questo articolo copre tutte le caratteristiche più importanti, è possibile utilizzarlo insieme alla documentazione ufficiale.

Sommario

Strumento potente

Il plugin Advanced Custom Fields è un potente strumento che semplifica il lavoro con i dati personalizzati in WordPress. Grazie alla sua interfaccia facile da usare e alle sue ampie funzionalità, ACF è diventato una scelta obbligata per gli sviluppatori durante la creazione di siti web. Il plugin offre una serie di possibilità, tra cui la registrazione di tipi di post e tassonomie personalizzate, l'aggiunta di vari tipi di campi come gallerie e ripetitori, la creazione di pagine di opzioni e la facile integrazione con i blocchi Gutenberg attraverso i blocchi ACF.

Quando si installa ACF, i principianti possono iniziare con la versione Basic (gratuita), che fornisce le funzionalità di base ed è sufficiente per molti siti web. Per chi desidera ulteriori funzionalità e assistenza personale, si consiglia di passare alla versione Pro. In particolare, la migrazione da Basic a Pro è un processo indolore che conserva tutti i dati creati in precedenza.

Integrazione estesa

È essenziale comprendere i termini di base dell'ACF, come gruppo ACF e campo ACF. I campi ACF possono essere collegati a diverse fonti, come pagine, post, tipi di post personalizzati, utenti, opzioni (a livello di sito) e tassonomie. Questa versatilità copre tutti gli aspetti principali di WordPress, consentendo agli sviluppatori di personalizzare ampiamente i loro siti web.

La visualizzazione dei campi ACF può essere ottenuta utilizzando la flessibile funzione get_field(), che offre un approccio universale e flessibile. Tuttavia, richiede un'attenta considerazione dei nomi dei campi e dei tipi di ritorno, facendo riferimento alla documentazione di ACF. In alternativa, il componente aggiuntivo Advanced Views semplifica il processo, consentendo di visualizzare i campi o i post ACF selezionati in qualsiasi punto del sito web mediante shortcode. Il componente aggiuntivo genera automaticamente il markup HTML, offrendo una comoda soluzione per la visualizzazione di dati personalizzati.

Ampio supporto

La popolarità di ACF è ulteriormente rafforzata dalla disponibilità di vari componenti aggiuntivi. Questi componenti aggiuntivi estendono le funzionalità del plugin, offrendo caratteristiche quali capacità di ricerca migliorate, modifica rapida dei campi di ACF, analisi dei contenuti a fini SEO e la possibilità di creare tabelle dinamiche. La vasta gamma di componenti aggiuntivi garantisce agli sviluppatori la possibilità di adattare ACF alle loro esigenze specifiche.

In conclusione, il plugin Advanced Custom Fields offre agli sviluppatori un'interfaccia facile da usare, ampie funzionalità e una vasta gamma di possibilità per personalizzare i siti web WordPress. Sfruttando le sue capacità, i principianti possono gestire facilmente i dati personalizzati, visualizzare i campi in modo efficiente e migliorare le funzionalità attraverso una vasta gamma di componenti aggiuntivi. Che si tratti della creazione di un semplice blog o di un complesso sito di e-commerce, ACF si rivela uno strumento prezioso per creare esperienze WordPress dinamiche e personalizzate.

Questo articolo è stato utile?

Totalmente inutile

Leggermente utile

Molto utile

Modalità FAQ

/

Modalità di apprendimento

  1. Che cos'è il plugin Advanced Custom Fields (ACF) e perché è popolare?

    Il plugin ACF è uno strumento per la gestione dei meta-campi e dei Custom Post Types (CPT) in WordPress, che offre ampie possibilità di personalizzazione oltre alle caratteristiche predefinite della piattaforma. La sua popolarità è dovuta alla sua lunga storia, all'ampia base di utenti e al suo continuo sviluppo.

  2. Come si colloca ACF rispetto ai suoi concorrenti come Pods e Meta Box?

    ACF si distingue per la sua ampia base di utenti, fornendo un supporto migliore e una gamma più ampia di funzioni rispetto ai concorrenti. La sua interfaccia intuitiva lo rende adatto anche ai principianti.

  3. Quali sono le funzionalità principali del plugin ACF?

    ACF consente agli utenti di gestire campi personalizzati senza problemi con oltre 30 tipi di campo, di gestire CPT e tassonomie, di creare pagine di opzioni per le impostazioni dell'intero sito e di integrarsi con Gutenberg attraverso i blocchi ACF.

  4. Quali sono le differenze tra le versioni Basic e Pro di ACF?

    La versione Basic offre caratteristiche essenziali adatte alla maggior parte dei siti web, mentre la versione Pro offre funzionalità aggiuntive come tipi di campi supplementari, supporto prioritario e migrazione senza soluzione di continuità dalla versione Basic.

  5. Quali sono i tipi di campo più comuni disponibili in ACF?

    ACF offre un'ampia gamma di tipi di campo, compresi quelli di base come i campi di testo e di immagine, nonché quelli avanzati come i campi a ripetizione e a contenuto flessibile.

  6. Quali sono le opzioni disponibili per la visualizzazione dei campi ACF nel frontend di un sito web?

    Si può scegliere di visualizzare i campi ACF usando funzioni come get_field() per una visualizzazione personalizzata o utilizzare plugin come Advanced Views per la generazione automatica di modelli.

  7. ACF è compatibile con i siti web multilingue?

    Sì, ACF è compatibile con i più diffusi plugin multilingue come WPML e Polylang, consentendo agli utenti di tradurre i valori dei campi e le etichette per i siti web multilingue.

Navigazione del corso: Plugin ACF

Link ai contenuti (79)

Sull'autore

Maxim Akimov

Certified WordPress expert from Ukraine with over 8 years of experience. Advocate of the BEM methodology and the overall modular approach. Loves sporting activities and enjoys going to the gym and regularly plays table tennis.

0 Commenti

    Lascia un commento

    Rispondi a 

    Siate premurosi quando lasciate un commento.

    Non mostrato pubblicamente

    Got it